0568 881 305
 348 2936 748
 info@chorusaccademiamusicale.it

Chi Siamo

Luca Fuligni

- Co-fondatore della Accademia
- Coordinatore della scuola
- Insegnante di canto

Denis Chimenti

- Co-fondatore della Accademia
- Coordinatore della scuola
- Insegnante di chitarra elettrica

Denise Martini

- Responsabile della segreteria
- Organizzazione corsi
- .....

Rolando Cappanera

- Responsabile del progetto di musica d'insieme
- Insegnante di batteria

Mission

Gli insegnanti

Member Bio image

Anita Salvini

- Corso di violoncello -

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

2002 – 2013  Laurea di II livello in Violoncello con il M° Filippo Burchietti, presso l’Istituto Musicale P.Mascagni, via Galileo Galilei 54, Livorno (LI). Esami di Stato sostenuti: Teoria e solfeggio, Pianoforte complementare, Storia della musica, Cultura musicale generale (Armonia), Quartetto, Diploma di Violoncello.

2004 – 2009  Diploma di scuola superiore, Liceo Classico Niccolini-Palli, via Ernesto Rossi 6, Livorno (LI). Lingue studiate: Italiano, Inglese, Latino e Greco antico.

2009 – 2013  Laurea in DAMS musica (Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo), Facoltà di Lettere e Filosofia, Bologna, Italia. Esami sostenuti: Estetica musicale, Storia della musica del Medioevo e del Rinascimento, Storia della musica del ‘600 – ‘700, Storia della musica dell’ ‘800, Storia della musica del ‘900, Teoria musicale, Istituzioni di storia del cinema, Letteratura italiana contemporanea, Storia del teatro e dello spettacolo, Storia dell’Arte contemporanea, Filosofia del linguaggio, Analisi della comunicazione visiva, Lingua e traduzione inglese, Storia contemporanea, Pedagogia generale, Psicologia della musica, Drammaturgia musicale, Informatica, Pedagogia musicale. Tesi di Laurea di Pedagogia musicale.

ESPERIENZE LAVORATIVE

2004 – Oggi  Esperienze concertistiche nell’ambito della musica da camera e nell’ambito orchestrale (anche operistico: Cavalleria Rusticana di Mascagni, L’elisir d’amore di Donizzetti, Don Giovanni e Così fan tutte di Mozart) e con l’Ensamble di Violoncelli “Clara Schumann” del M° Lucio Labella. (vedi elenco concerti in ALLEGATO A e ALLEGATO B)

Marzo 2012 – Giugno 2012  Attività organizzative presso la Fondazione Teatro Goldoni, via Carlo Goldoni 83, Livorno (LI). Responsabile dell’organizzazione di Cantiere Lirico, Laboratorio orchestrale, Laboratorio teatrale.

Febbraio 2012 – Giugno 2012  Docente di Violoncello presso la scuola elementare “G. Rodari”, via della Costituzione, Stagno (LI).

Ottobre 2012 – 2016 Corso di Educazione all’ascolto della musica tenuto presso l’Università 50&PIU’, via Grande 150, Livorno (LI). Corsi tenuti: musica strumentale classica, opera lirica, balletto classico, musica jazz, musica blues, canzone italiana anni Sessanta, Musical.

Novembre 2012 – Oggi Conferenze mensili di Educazione musicale tenute presso UNITRE, via Cecchini 3, Cecina (LI).

2014 – Oggi Docente di Violoncello presso l’Accademia musicale Chorus di Livorno (LI).

CAPACITA’ E COMPETENZE PERSONALI

Lingue:  Italiano: madrelingua; Inglese: buono.

Competenze relazionali: ottime capacità relazionali alimentate dall’esperienza diretta con bambini e adulti che hanno seguito attività musicali sia pratiche che musicologiche in scuole pubbliche ed enti privati. La base di qualsiasi attività musicale è il rapporto umano che si crea tra coloro che vi partecipano.

Competenze tecniche: buone capacità di utilizzo del computer e dei principali programmi Windows.

ULTERIORI INFORMAZIONI

2010 – 2016  Violoncellista e clarinettista della band “La Maison” attiva in Italia e in Inghilterra.

Registrazioni di violoncello in dischi di band musicali :

  • 2007 - Tinkerbell 
  • 2009 - Bad (Love) Experience 
  • 2010 - Brondi Bros and the Outside Rockers 
  • 2011 - Joung Shoes 
  • 2012 - Kandra 
  • 2012 - Platonik Dive 
  • 2012 - La Maison (di cui violoncellista fissa) 
  • 2013 - Andrea Appino “Il Testamento”. 
Miliano Mattei

Miliano Mattei

- Corsi di pianoforte e tastiere -

Miliano nasce a Livorno il 15 Aprile 1959.

Inizia gli studi di organo e pianoforte nel 1970 fino al 5° anno. Già dal 1972 suona nella sua rock band "the ponys" e successivamnete nel gruppo “Omega one”.

Frequenta al C.P.M.( Centro Professione Musica ) di Milano il corso di arramgiatore e di applicazioni informatiche per arrangiamenti moderni, con il prof. Tagliabue del conservatorio di Vicenza.

Studia, per dieci anni, pianismo moderno con il Maestro Walter Savelli (collaboratore e pianista di Claudio Baglioni dal 1979 al 2009), partecipando alle attivita' dell'  L.M.W.S.

Collabora con l'artista di musical Manuel Frattini per gli arrangiamenti musicali dei suoi stages-tour e dei suoi interventi televisivi.

Collabora al progetto didattico di formazione professionale artisti di musical (...e adesso musical!) per la scuola "Danza e Movimento" di Milano sotto la direzione di Simone Nardini e Rossana Casale.

Collabora come membro del corpo insegnante all' accademia Lizard.

Collabora alla realizzazione del progetto postumo " Cuore blues Rock'n roll" de "La strana officina" per Rolando Cappanera .

Compositore di stile "Rock new wave", scrive, arrangia e realizza, con la collaborazione della regista Paola Olivieri, la colonna sonora originale de "La principessa delle stelle", tratta da un idea di Carlo Martigli e messa in onda in prima serata su Mediaset Rete 4, il 29 dicembre 1998, con protagonista Ambra Orfei.

Nel 2006 è autore degli arrangiamenti e delle keyboards parts della sigla di testa " virtual " , nella colonna sonora originale del film " l' uomo spezzato " di Stefano Cavagna by Warner Chappell.

in attività fino al 2012 per le "performances" dal vivo con il duo Jovy Jive sul tutto il territorio nazionale e in costa azzurra.

Produce e realizza nel suo Jive Music Lab tutto cio' che ha attinenza con la musica e con la didattica.

Daniele Catalucci

Daniele Catalucci

- Corso di basso -

Bassista autodidatta e produttore attivo dal 1995, con diploma teorico acquisito all'istituto musicale pareggiato Mascagni di Livorno, vanta un David di Donatello in qualità di bassista e co-compositore, vinto con i Virginiana Miller nel 2013, e due targhe Tenco; la prima nel 2013 con Mauro E. Giovanardi e Sinfonico Honolulu in qualità di bassista e arrangiatore, la seconda con i Virginiana Miller nel 2014 in qualità di bassista e co-compositore.

Vanta esperienza in studio, live e tv acquisita come membro stabile, arrangiatore o turnista.

Suona attualmente con l'orchestra del Teatro Nuovo di Milano per i musical "Jersey Boys" sotto la direzione musicale del maestro Angelo Racz e la supervisione del maestro Emanuele Friello e per il musical "Saturday night fever".

Asita Fathi

Asita Fathi

- Corso di viola e violino -

Nata a Livorno inizia a studiare il violino all’età di 8 anni all’Istituto Pareggiato “P.Mascagni” per poi diplomarsi al Conservatorio “L. Canepa” di Sassari nel 2011 col maestro Guglielmo De Stasio.

Nel 2013 consegue la laurea magistrale in viola presso il Conservatorio statale “G. Verdi” di Milano sotto la guida del maestro Claudio Pavolini.

Segue numerose Masterclass di viola e di musica d’insieme col maestro Chiara Morandi (spalla dell’Orchestra Regionale Toscana) e di orchestra col maestro Domenico Pierini (spalla del Maggio Musicale Fiorentino).

Nel 2016 diventa operatrice “musicista in corsia” dopo aver partecipato al corso biennale presso l’Atheneum Musicale Fiorentino e nello stesso anno partecipa a numerosi corsi di Body Percussion col maestro Ciro Paduano, Musica in Culla, ORFF, Dalcroze.

Varie le partecipazioni con artisti nazionali e internazionali; si citano Sting, Franco Battiato, Francesco Renga, Mauro Ermanno Giovanardi, Mario Biondi, Morgan. Collabora inoltre, come viola e violino di fila, in numerose orchestre come: Orchestra Sinfonica di Grosseto, Orchestra del Festival Puccini, Orchestra del Carmine, Orchestra dei Popoli.

Dal 2015 è docente di violino presso la scuola media G. Poggi di Lerici (SP).

Barbara Santucci

Barbara Santucci

- Corso di canto -

Nata il 30 gennaio 1988, insegnante di canto , cantante e autrice di testi, inizia a cantare sin da tenera età.

Dal 2011 fino al 2014 ha girato la toscana in numerosi gruppi musicali. Dal 2014 è leader del gruppo musicale Radioviva, musica italiana dal vivo; tuttora in attività.

Nel 2015 entra a far parte della Undercover Band , con repertorio funky e R&am;B e nel 2016, insieme a Luca Fuligni fonda il duo acustico cover e inediti, Bluelicks.

Dal 2015 lavora come insegnante di canto alla Associazione Musicale Chorus, studia pianoforte e continua le sue serate di musica live realizzando collaborazioni con vari musicisti della zona.

Il 15 maggio 2016 partecipa al seminario su “respirazione, laringe e risonanza” condotto da Erika Biavati a San Pietro in Casale (Bo)

Il 31 luglio 2016 partecipa al seminario “la tecnica nella performance” condotto da Erika Biavati a San Pietro in Casale (Bo)

Il 15 ottobre 2016 partecipa al seminario “pronti per la performance, il warming-up dell’artista vocale e sportello di ascolto voce” all’interno del convegno “La voce artistica” svoltosi a Forte dei Marmi a Villa Bertelli condotto dal Dott. Franco Fussi.

Attualmente studentessa presso il corso di specializzazione per insegnanti di canto e voce “VOICE TO TEACH” sotto la guida di Erika Biavati.

Leandro Bartorelli

Leandro Bartorelli

- Corso di batteria -

Leandro inizia a suonare la batteria quando era ancora molto piccolo: 4 anni.

Tutti lo ascoltavano perchè su ogni oggetto che faceva rumore, il bambino improvvisava dei ritmi e, quando ascoltava dei brani musicali, gli andava dietro con ritmi in controtempo, molto riempitivi che gli venivano naturali.

Il 29 Febbraio 1992 LEANDRO ha l'occasione di incontrare quello che poi diventerà il suo maestro: Tullio De Piscopo. L'incontro si svolge durante un seminario che il batterista partenopeo effettua a Livorno nel locale "Oberon club". Gli addetti ai lavori gli avevano parlato del bambino, così Leandro viene fatto accomodare alla batteria sotto lo sguardo attento del futuro maestro e dopo l'esibizione,Tullio, rimasto impressionato positivamente dal "mini" batterista, invita i genitori a farlo proseguire, ma senza protagonismi iniziali, dicendo che il bambino ha un grande talento e che questa passione deve essere coltivata, portando Leandro alla sua scuola di batteria "NAMM" a Milano. Prima di lasciare il locale Tullio consegna un attestato di partecipazione al bambino e rivolgendosi ai genitori dice: "Leandro lo voglio sotto le mie grinfie!!".

Attualmente svolge la professione di musicista in tutto il mondo e vanta collaborazioni con artisti del calibro di Mike Rutherford (Genesis), Nick Mason (Pink Floyd), Paul Turner (Jamiroquai) e molti altri.

Dal 2009 è docente di batteria presso l'Accademia Chorus di Livorno.

È Endorser UFIP,CVL Drums e Ideas For Drummer.

Denis Chimenti

Denis Chimenti

- Corso di chitarra -

Formazione

Appassionato di musica fin da giovanissimo, nel 1991 Intraprende lo studio della chitarra con il Maestro Michele Ceccarini; Nel 1998 inizia il percorso didattico presso l'Accademia Musicale Lizard di Fiesole con l'insegnante Michael Mellner, dove si diploma in Chitarra Moderna con la votazione di 30/30 e Lode.

Nel 2001 Frequenta il corso di composizione di Musica Moderna presso la Lizard e l'anno successivo consegue l'abilitazione per la didattica musicale.

Nel 2002 – Frequenta il corso parallelo di chitarra classica presso l'Istituto Musicale Mascagni di Livorno con il M° Carmen Martinez e il supervisore M° Flavio Cucchi.

Attualmente svolge un'intensa attività live con varie formazioni e dirige il proprio centro didattico di Musica Moderna “Chorus”, fondato nel 2009 con l'amico e collega Luca Fuligni.

Progetti e collaborazioni:

2016/oggi: collabora con l'Istituto Tecnico Industriale Galilei di Livorno come insegnante di chitarra.

2013: uscita del suo primo disco da solista dal titolo “Imagination”.

Nel 2002 ha il piacere di suonare con “Rick Hutton” il noto conduttore televisivo di “video music” degli anni '90; il progetto lo porta a suonare in numerosi club in “Inghilterra e nel Galles”.

2000: Insegnante di chitarra presso il “liceo Cecioni”di livorno.

Marco Baracchino

Marco Baracchino

- Corso Chitarra jazz -

- Corso Home Recording -

Classe 1967, è nato e cresciuto a Livorno. Parallelamente agli studi inizia giovanissimo l’attività di musicista sia dal vivo che in studio di registrazione.

Come chitarrista negli anni ha collaborato con importanti nomi del panorama Italiano e internazionale tra cui:

  • Roberto Kunstler (autore di Sergio Cammariere)

  • Umberto Tozzi, Michele Zarrillo, Red Canzian (Pooh),

  • Petra Magoni, Mario

  • Reyes (Gipsy King),

  • Karima Ammar (Sanremo 2009),

  • Antonella Bucci,

  • Mauro Mengali,

  • Matteo Becucci (vincitore di Xfactor 2009),

  • Giovanni Nuti,

  • Francesco Nuti,

  • Andrea Bocelli (sue le chitarre e il basso nella performance agli EMA 2015 – duetto Andrea Bocelli e Tory Kelly) .

Come compositore scrive alcune musiche per il dvd “Completamente spettinato” del comico Paolo Migone (oltre 60.000 copie vendute).

Con “Cafè anime” di D. Torquati vince il premio come miglior colonna sonora al concorso nazionale televisivo per cortometraggi “Cortocircuito 2007”.

Pubblica a proprio nome il cd “Nio Tio” nel quale è ospite Tommy Emmanuel, considerato uno dei migliori chitarristi del mondo. Scrive con Giovanni Nuti e arrangia la colonna sonora del fi lm di Mario Canale “Francesco Nuti e vengo da lontano” presentato al festival del cinema di Roma nel 2010.

Come Produttore pubblica tra gli altri il cd “Cantando il Principe Totò” di Mauro Mengali (con la partecipazione di Liliana De Curtis); con Giovanni Nuti realizza i cd “Lumen, Canzoni&Frammenti”, “Le note di Cecco” e il singolo “Olga tu mi fai morir” insieme a Francesco Nuti. Per tutti cura anche gli arrangiamenti.

Il suo nome appare anche come “Sound Engineer” in molte produzioni discografiche.

Si dedica inoltre alla produzione di artisti emergenti per la sua etichetta Vinile Records tra cui Luchi, vincitrice del 16° festival di Ghedi e del premio Ciampi 2015 e svolge attività didattica presso scuole di Musica della Toscana.

Luca Fuligni

Luca Fuligni

- Corso di canto moderno -

Nasce a Livorno il 1 gennaio del '78.

Chitarrista dall'età di 11 anni, scopre poco dopo la passione per il canto; inizia la sua formazione a Livorno, per spostarsi in seguito a Firenze e a Milano.

Intraprende l'attività di cantante solista in numerose formazioni musicali.

Oltre all'intensa attività live, ha collaborato ad importanti produzioni musicali, in qualità di corista e di autore di testi.

Dal 2009 insegna di canto moderno presso l'Accademia Musicale Chorus di Livorno di cui è anche il coordinatore.

Nel 2012 pubblica come co-autore l'album “Loud Silence”, prodotto da Nicol Franza e Stonefree Studio.

Attualmente svolge attività live in diverse formazioni acustiche, come cantante e chitarrista sia in Italia che all'estero.

Matteo Becucci

Matteo Becucci

- Corso di canto -

Di se stesso Matteo Becucci dice: “La versatilità, l’eclettismo sono stati e sono il mio punto di forza nel canto.”

Infatti non esiste genere musicale che Matteo non abbia sperimentato.

Il debutto è con la prima band giovanile, i Rien a’ Faire, con i quali scrive i suoi primi pezzi inediti e partecipa al Trofeo Roxy Bar, idea del giornalista Red Ronnie per promuovere band emergenti.
Successivamente negli anni 92/93 fa da supporter e da corista per Sergio Caputo, grande ed originale cantautore, che gli apre la strada all’esperienza vera e propria di palco e tour.
In duo unplugged, i Check Back, con il chitarrista Franco Ceccanti, propone cover di grandi miti della musica internazionale e si esibisce in numerosi Club in Italia e all’estero, poi si confronta col Soul dei Mr.Pitiful, coi quali incide un cd di cover di artisti come Stevie Wonder, e successivamente, nel 1998, sperimenta il funk/disco quando con Marco Baracchino partecipa al progetto Plisdebill, con cover anni 70/80/90.

Successivamente si esibisce come cantante di una formazione di ben dieci elementi, la Montenisa Bubble Sound Orchestra, con cui ha modo di lavorare per occasioni importanti e numerosi eventi di prestigio.

Nel gennaio 2009 arriva la grande occasione di partecipare alla seconda edizione
del format televisivo ideato da Simon Cowell, X Factor. La sua edizione di X Factor resta a tutt’oggi la più vista in termini di ascolti.
La serata finale (in onda su Raiuno) è stata seguita da 4.437.000 spettatori (22,76% di share).

Per quattro mesi Matteo vive sotto i riflettori di Rai Due, entra nelle case degli italiani e si propone e impone soprattutto con la sua personalità piuttosto che come un personaggio.

Pur affrontando cover di artisti ineguagliabili come Freddie Mercury, Renato Zero, Mina o Lucio Battisti, le sue esibizioni risultano ogni volta di altissimo livello poiché eseguite in maniera sempre personale e i suoi brani, all’indomani della trasmissione, finiscono puntualmente in classifica tra i più scaricati da iTunes.
(
Video : “The Power Of Love” X Factor).

Ottiene la fiducia del suo giudice Morgan, che gli assegna brani di volta in volta più incisivi e nei quali può dimostrare la sua versatilità ed il suo eclettismo.

E così, pian piano, conquista non solo tutti i giudici del programma, ma anche gli ospiti che dicono grandi cose di lui:
Renato Zero: “Tenuta, rigore e calibro fanno di un cantante, un interprete. Benvenuto!”

Riccardo Cocciante “La sua voce è ideale per le opere popolari”

Miguel Bosè: “Straordinario, tranquillo, autorità e timbro. Stessa temperanza anche nei bassi e si vede che è naturale! Bravo Bravo Bravo”

Ma soprattutto conquista il pubblico votante che lo porta alla finale, senza mai rischiare il ballottaggio, fino alla vittoria del programma.

Con il contratto RCA/Sony Music ottenuto come vincitore, il 24 aprile 2009 esce l’EP che contiene l’inedito “Impossibile” un brano alla Francesco Renga, dolceamaro quanto basta per entrare in testa già dal primo ascolto, e alcune delle cover presentate nel corso del programma TV e partecipa al tour di X Factor che tocca numerose città italiane.


Il 19 agosto 2009 partecipa a Il Concerto per Viareggio un’iniziativa benefica organizzata dal cantante Zucchero allo Stadio dei Pini di Viareggio e divide il palco con grandi nomi come lo stesso Zucchero, Sting, Renato Zero, Malika Ayane Jeff Beck, Mario Biondi, Andrea Bocelli, Solomon Burke, Pino Daniele.

L’ 11 novembre 2009 Matteo ritorna sul palco della nuova edizione di X Factor per presentare il singolo Ti Toverò (I didn’t know) del suo successivo album, dimostrando, con la sua performance, con la sua voce, con il suo modo di cantare, che il suo X-Factor era davvero un'altra storia. Morgan, suo ex capitano, gli consegna il disco d'oro per 'Impossibile', e Matteo non manca, anche questa volta, di dimostrare il suo carattere e il suo modo di essere, donando a Morgan il riconoscimento.

Il 13 novembre 2009 esce il disco “Cioccolato Amaro e Caffè”. In questo album Matteo propone cover in versione acustica, che consentono di mettere in primo piano la sua voce, strumento tra gli strumenti.
Collaborano con lui il Maestro Lucio Fabbri per la parte musicale e Pippo Kaballà per la “rivisitazione/trasposizione” dei testi, che si rivela un’operazione davvero magistrale.
Canzoni come “Fragile” di Sting o “Victims” dei Culture Club ma anche “Everything” di Michael Bublè o la stessa title track "Cioccolato Amaro e Caffè" cover della "Cigarette and Chocolate Milk" di Rufus Weinwright, vengono destrutturate e ricomposte con dei sorprendenti testi in italiano, pur conservando la musicalità e adattabilità delle versioni originali.

Nel corso dell’anno promuove l’album anche con la partecipazione ad eventi nazionali e televisivi come il Concerto per L’Epifania (Rai1), il Premio Caruso (Rai1 e Rai International), il Premio Sirmione Catullo (Rai1) , il Giffoni Film Festival,
Ti Lascio Una Canzone (Rai1) la Partita del Cuore con la Nazionale Italiana Cantanti (Rai1) e Telethon (Rai2), Verissimo e Pomeriggio 5 (Mediaset) La prova ancora più ampia dell’eclettismo di Matteo è la partecipazione al Musical Jesus Christ Superstar nell’impegnativo ruolo di Judas, che fu dell’indimenticabile Carl Anderson.

Per festeggiare i quarant'anni di "Jesus Christ Superstar", Massimo Romeo Piparo (attore teatrale e regista) dà vita ad una nuova edizione del musical che coinvolge artisti della scena musicale italiana tra i quali Mario Venuti nella parte di Pilato, Simona Bencini nei panni della Maddalena, e Max Gazzé che interpreta Erode e Matteo Becucci appunto nel ruolo di Giuda.

Lo spettacolo viene proposto in inglese, nella versione originale di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, con un'orchestra dal vivo e oltre trenta artisti sul palco. L'anteprima dello spettacolo avviene al Teatro Greco di Tindari, rimane poi al Teatro Sistina di Roma
"Heaven on their minds" dal 19 ottobre al 14 novembre e a Milano al Teatro Smeraldo dal 16 al 28 novembre, cui segue una tournee di oltre ottanta date, nei migliori teatri italiani, nonché una tappa a Lugano in Svizzera, con un totale di oltre un milione di spettatori.

Matteo ottiene un successo personale di pubblico e di critica evidenziato dalle numerose citazioni che lo riguardano sugli articoli relativi alle varie messe in scena del Musical.


Il Messaggero; 23 Ottobre 2010 -"Matteo Becucci aggressivo, forte, duttile, voce degna dei palcoscenici internazionali"

Tanti anche i commenti e i giudizi sui Social, Facebook e Twitter: “Ha trovato la sua vera strada in palcoscenico”; “Matteo Becucci intenso, credibile, pienamente calato nel ruolo”; “Voce inconfondibile e potente”; “Fra i brani di maggior impatto emotivo merita un posto di riguardo ‘Judas’ Death’, eseguita con precisione da un intenso Matteo Becucci”; e ancora “Con l’interpretazione di Giuda si libera dal marchio di X Factor dimostrando anche la sua valenza teatrale”

Durante la tournee del musical Matteo lavora alla stesura dei pezzi per il nuovo disco, il suo primo album di inediti.

Siamo nel maggio 2011 e il titolo scelto, "Matteo Becucci", dà forza alla personalizzazione del lavoro da cantautore per il quale intende affermarsi. Il produttore Pio Stefanini fa un lavoro veramente notevole. Il disco è infatti ricco di sfumature, di suoni, perfetto in ogni sua parte, ogni canzone all'altezza di un'altra tanto da rendere difficile la scelta dei singoli. Vengono estratti dall’album “La Cucina Giapponese” , il cui video, in cui compare anche Giulia Ottonello, vincitrice di un altro talent televisivo italiano, supera in breve tempo le centomila visualizzazioni, poi “Fare A Meno di Te” (proposta anche alle selezioni per l’accesso al Festival di Sanremo), e successivamente “Era di Maggio” che viene pensata come un omaggio alla quasi omonima canzone classica napoletana scritta da Salvatore Di Giacomo.

Nel giugno 2011 arriva una gran bella occasione di musica e solidarietà: Claudio Baglioni lo invita a “Lampedusa Susìti”, un programma intenso di eventi per una "tre giorni" di solidarietà, accoglienza e riconoscenza assieme appunto a Claudio Baglioni, alla Fondazione O’Scia’, alla Nazionale Italiana Cantanti ed anche alla Associazione Artisti Amici per sensibilizzare la popolazione sugli sbarchi degli immigrati sull'isola, trasmesso su Sky TV.
Matteo si esibisce per l’occasione in duetto con Claudio Baglioni in "Cuore d'aliante" e poi con il brano "Ti regalerò" che fa parte del suo nuovissimo CD.

Dopo un’estate in tour sui palchi dei Festival di alcuni grossi network radiofonici e di promozione del suo disco con la sua band denominata E.L.O. (Eclectic Light Orchestra), Matteo mette insieme un progetto natalizio di cover dei brani internazionali più celebri dedicati al Natale, accompagnandosi con un quartetto d’archi, gli Archimia String Quartet, già famosi per aver accompagnato grandi nomi del panorama musicale italiano.
Successivamente, sempre con gli Archimia, si esibisce in una serie di concerti durante i quali interpreta cover internazionali oltre ai suoi brani ri-arrangiati per l’occasione dal quartetto d’archi. Con questo progetto approda anche nel prestigioso Blue Note di Milano dove ha l’onore di essere ascoltato ed apprezzato anche dal collega Mario Venuti, oltre che da un pubblico giunto da più parti d’Italia.

L’esperienza del musical torna a riaffacciarsi nel suo percorso artistico nel Maggio 2012, quando ha l’occasione di interpretare il ruolo di Napoleone nel cartoon musical “Mangiaresti, il gatto di Napoleone”. In questa veste ha modo non solo di cantare ma anche di recitare, cosa che inizia anche a studiare con un corso vero e proprio che lo impegnerà nei tre anni successivi.


Nell’ottobre dello stesso anno invece entra nel cast di “Ti Ricordi Il Varietà”, spettacolo teatrale condotto da Vittorio Gucci con Cristina Chiabotto e numerosi artisti con cui gira i teatri italiani nella stagione invernale 2012/2013.

Il 2013 lo vede impegnato in due nuovi progetti.

Con “Mini-Jazz”, accompagnato da Antonio Masoni al piano, Franco Ceccanti alla chitarra e violoncello e Nino Pellegrini al contrabbasso, si cimenta negli Standard jazz più famosi, dimostrando anche in questo campo una capacità interpretativa che lo fa paragonare al grande Kurt Elling. Contemporaneamente e successivamente e sempre con la stessa formazione, porta avanti il progetto “Il canto degli autori”.

Il 19 aprile 2013, nell’anniversario della sua vittoria e in omaggio ad X Factor - che tanta notorietà gli ha dato - fa uscire un pezzo inedito dal titolo “Fammi Dormire”., per la K1 Records.
Con questa canzone propone nuove sonorità che spaziano un po’ nel reggae.
Anche con questo singolo Matteo partecipa ai Festival delle Radio e alle tante serate che si alternano tra il progetto de "Il canto degli autori" e i live in duo unplugged con Franco Ceccanti.

Parallelamente all’attività live, Matteo inizia a dedicarsi anche all'insegnamento di stile e interpretazione presso alcune scuole di musica.

Accanto a questo impegno didattico prendono forma altri due progetti live, ancora una volta diversi fra loro e nuovi rispetto a quelli finora citati.
Uno prende il nome di "Live Factor" e l'altro di "Check Forward".
Col "Live Factor" Matteo è la voce potente e grintosa di una band di professionisti.
Il live è un susseguirsi di interpretazioni rockeggianti che vanno da Sting ai Depeche Mode, dai Simply Red ai Coldplay, dai Subsonica ai Tiromancino, ma anche Zucchero, Samuele Bersani e perfino Mina.
In "Check Forward" la formazione è composta delle chitarre, suonate da lui e da Ceccanti, con l'ausilio di un particolare strumento che simula una batteria, suonato da Gianni Apicella, chiamato Cajon, molto utilizzato nel Flamenco e al basso ritroviamo uno dei componenti dei Rien a' Faire, Giacomo Bertaccini.

Nell’ estate 2014 Matteo sorprende ancora una volta il suo pubblico realizzando un brano in collaborazione con un rapper. "L'onda del destino” , questo è il titolo del nuovo brano, è scritto a quattro mani con Andrea Chiarini in arte Capitan America per Senza Base Records. Il brano nasce in maniera del tutto casuale mentre i due, che si erano conosciuti anni addietro negli uffici Sony dove Chiarini lavorava come stagista, lavoravano ad un'altra collaborazione per il nuovo disco di Capitan America. Questo pezzo, ispirato sempre ad un sound un po' reggae alla Bob Marley ma anche influenzato da Ben Harper e Jack Johnson, che sono gli ascolti più recenti fatti da Matteo, viene arrangiato da Gaetano Pellino, fratello di Neffa.
Il video "L'onda del destino" viene presentato in anteprima sul sito TgCom24 e successivamente in rotazione radiofonica nazionale.

Nel settembre 2014 un'altra grande opportunità: Matteo partecipa come concorrente alla quarta edizione del programma televisivo Tale e Quale Show, versione italiana del format spagnolo “Tu Cara Me Suena”, condotto da Carlo Conti, vincendo ben tre volte con le imitazioni di Mick Hucknall (prima puntata), Ron (sesta) e Bruno Lauzi (ottava). (articolo)

Anche in questa occasione dimostra grande duttilità e capacità di trasmettere emozioni al pubblico.
L'esibizione nei panni di
Josè Feliciano è quella che maggiormente ha evidenziato la sua predisposizione a calarsi perfettamente in un'anima artistica di spessore, riuscendo poi a trasporsi con la stessa intensità dell'originale.

Molto apprezzato dai giudici e dal pubblico anche con le imitazioni di
Andrea Bocelli , di Freddie Mercury e di Elton John . Al termine del programma si classifica al terzo posto.

Partecipa inoltre alla terza edizione di Tale e Quale Show - Il torneo, classificandosi al quarto posto e successivamente torna di diritto al Torneo 2015 dove imita perfettamente Michael Bublè ma anche il difficile Enzo Jannacci , oltre a Max Gazzè e infine George Michael .

Nel dicembre 2014 , per l'etichetta Senza Dubbi, viene pubblicato il suo quarto album, intitolato TuttiQuantiMery, anticipato dal singolo “Mery” e seguito dal singolo “L'elefante”.

Anche quest'album viene presentato in diverse occasioni live, prima con un tour presso le radio universitarie nel
febbraio 2015 (Uniwebtour ) e successivamente con la band che ha suonato sul disco, ovvero Matteo Ganassi (chitarra) che è anche produttore dell’album,
Giambattista Giorgi (basso) Lele Veronesi (batteria) si esibisce live a Bergamo, Milano, Firenze, Roma.

Il singolo viene anche presentato in Rai a Domenica In e alla maratona TV Telethon nonché portato in giro sempre sui palchi dei tour radiofonici che in estate affollano le piazze italiane.

L'album viene gemellato ad un progetto del tutto nuovo per Matteo, un libro scritto a quattro mani con Antonio Frecentese che, come le canzoni del disco, racconta la storia di una donna impegnata a salvare e accudire gatti randagi che sono in realtà metafora di coloro che vengono emarginati dalla società. Un brano del disco, dal titolo “Stare Bene” porta Matteo ad essere tra gli otto finalisti del Premio Bindi 2015 dedicato ai cantautori emergenti.

Per il 2016 Matteo continua la sua attività live , ancora con “Il Canto degli Autori”, oltre alla presentazione del libro in diversi contesti, tra cui il Bukfestival di Modena e a scrivere pezzi per se stesso e per altri.

Elisa Ghilardi

Elisa Ghilardi

- Corso di canto -

nasce a Lucca il 29/09/1977.

  Da sempre affascinata dal mondo della musica inizia da bambina con lo studio del pianoforte e ad esibirsi come cantante. La passione in seguito si è trasformata in hobby e poi in lavoro come cantante professionista ed insegnante di canto.  Consegue la qualifica di CMT del Voicecraft (Jo Estill). Lavora presso le scuole Hdemia (Lucca) e Chorus (Livorno).

Dall'età di 16 anni si esibisce in vari locali eventi e feste private con live bands (Mastakilla, KitKat Club, Elisir, La Ghenga, SoulSoup, Deep Beat, MeezPheet, Fede & Gli Infedeli).

Fa anche esperienza nell'ambito del musical lavorando con la compagnia Rockopera negli spettacoli Jesus Christ Superstar (1998-2001), Musical Greatest Hits, Tributo a Lucio Battisti, Joseph e la strabiliante tunica dei sogni in technicolor (edizione 2002).

Progetti e Collaborazioni

  • “La Ghenga”   Era un progetto inedito ska-rocksteady. Questa formazione ha girato l'Italia suonando in festival di rilievo come il Rototom Sunsplash. Nel 2006 è uscito l'album “A Fine Blend Of Ska & Rocksteady”.
  • “Fede & Gli Infedeli”  Si formano nell'autunno 2011 in seguito ad un'esperienza di lavoro che Federico De Robertis ha sviluppato con alcuni musicisti toscani. Tutti i componenti della band infatti hanno collaborato alla realizzazione della colonne sonore composte negli ultimi dieci anni da Federico De Robertis (Eccezziunale veramente 2, Alice è in paradiso, 2061, Ti presento un amico, mysteria, 1960, Educazione Siberiana, Area Paradiso, Il Ragazzo Invisibile).
  • “Meezpheet”.  Nel 2015 entra a far parte della band. Il loro repertorio è formato principalmente da brani originali a cui affiancano classici dal repertorio R'n'B, NU Soul and Hip Hop di Michael Jackson, Aretha Franklin, Mary J Blidge, Erykah Badu e molti altri.

Tra le varie collaborazioni nel corso degli anni ha lavorato inoltre come corista di Stefano Picchi negli album “Il muro delle Rose” e “Pensieri Sospesi”, avendo l'opportunità di aprire i concerti di Alicia Keys (2004), Patty Pravo (2008) e George Benson (2011).

Andy Paoli

Andy Paoli

Corso di chitarra

Rolando Cappanera

Rolando Cappanera

- Corso di batteria -

Istruzione musicale

autodidatta dalla nascita.

inizia a suonare a circa 4 anni grazie alla vicinanza del padre batterista della strana officina (band riconosciuta oggi come fondatrice e rappresentate della musica rock/hard rock/metal in italia).

cresce con il blues ed ispirato da batteristi come john bonham, bill ward e mitch mitchell, tra i piu’ recenti tommy lee, dean castronovo e chad smith.

cresce musicalmente non con le scuole, ma con l’esperienza sul campo grazie a migliaia di concerti e centinaia di collaborazioni differenti ed in differenti generi musicali.

la scomparsa del padre, quando rolando aveva solo 16 anni, ha fatto si che la musica fosse un punto di riferimento, diventando poi la sua espressione artistica e professionale.

grazie allo studio del pianoforte all’eta’ di 11 anni ed al continuo perfezionamento al quale si e’ dedicato nel corso degli anni, ha sviluppato un’ eccellente conoscenza della teoria musicale e della tecnica sullo strumento.

Insegnamento

insegna lo strumento con divertimento e soddisfazione dal 2001, sviluppando negli anni un metodo di insegnamento basato su un mix tra divertimento e disciplina, creando un ottima sintonia con i piu’ piccoli.

dal 2010 insegna presso l’accademia musicale chorus di livorno dove segue circa 25 allievi dai 5 in su’ e cura le classi per la musica di insieme oltre a preparare allievi per le ammissioni a corsi di batteria nelle scuole elementari, medie e conservatori.

ha scritto e pubblicato il metodo per batteria vol.1 della accademia chorus in collaborazione con un altro insegnante curandone la supervisione e l’impaginazione.

oggi suona con: strana officina, t.r.e.s., andrea appino.

Attività live e studio

1989-1993

a soli 12 anni prima esperienza in una band: first experience (blues band) assieme a due coetanei simone luti (basso) e roberto luti (chitarra). la band nasce grazie all’intuizione di johnny salani primo cantante della strana officina che crede una buona idea mettere insieme gli unici dodicenni musicisti pronti per il palco della citta’.

seguono circa 200 concerti in 4 anni in tutta italia e partecipazioni ai piu’ importanti festival blues italiani tra i quali pistoia blues festival nel 1990 a fianco di b.b. king e jeff healey ed il torrita blues festival. in molte date johnny salani accompagna il trio con la sua voce e con la sua esperienza “forgia” i tre adolescenti per un futuro da musicisti.

1993-1995

prima reunion della strana officina dopo la scomparsa dei fondatori della band fabio (zio) e roberto cappanera (padre) nell’estate del 1993. rolando ha ereditato dal padre roberto il posto dietro le pelli a soli 16 anni.

due intensissimi anni di tour commemorativo nei club e festival piu’ importanti in italia accolti dal pubblico con un affetto oltre ogni aspettativa.

1996-1998

fondata da rolando con il cugino dario cappanera ed il bassista simone luti. la band diventa sin da subito una tra le piu’ promettenti e seguite nella scena hard rock e metal italiana, suonado in giro per l’italia centinaia di concerti.

pubblicano dopo un primo promo tape il primo album in studio “materializing dream” (lucrezia rec.) e partecipando a diversi festival trai quali il gods of metal del 1998 con metallica, biohazard, glii allora emergenti lacuna coil e molte altre band.

1999-2000-2001

in tour (barley arts) con paolo martella (club,festival e tv), chiamato dall’artista a pochi giorni dall’inizio del tour grazie ad averlo sentito suonare nella sala prove vicina durante la preproduzione. e’ stata l’esperienza chiave per rolando che ha potuto modificare il suo sound molto rock e massiccio, avvicinandosi ad un sound piu’ pop ed imparando da musicisti professionisti piu’ grandi di lui di 10 anni e con piu’ esperienza. questo tour gli ha inoltre permesso di farsi notare nell’ambiente milanese e permettergli di alacciare rapporti lavorativi importanti e duraturi nel tempo.

registrazione del singolo “vai” per melody (sony/epic) figlia dello scomparso corrado castellari paroliere di mina, vanoni, de andre’ ed altri, collabora con lei per i successivi 5 anni.

2002

date promozionali con gianna nannini e tricarico in tv e per il festivalbar di cagliari pistoia, taormina, caserta, catania. registrazione del videoclip “musica” di tricarico.

preproduzione in studio con daniele nova prodotto da fabrizio barbacci (negrita) al jungle sound di milano (sony/epic).

fino al 2005

mini tour in giappone con dave rodgers a fianco di stefano brandoni (francesco renga,gianluca grignani,malika ayane) tre concerti tra osaka e tokio.

anni di concerti in giro per l’italia con vari progetti grazie alla sua permaneza a milano per circa due anni, ha collaborato con le prime cover band della scena milanese suonando red hot chili peppers, skunk anansie, rage against the machine e molto altro dividendo il palco con i migliori turnisti della scena italiana ed accrescendo il suon modo di suonare.

2006

reunion ufficiale della strana officina presente come headliner al gods of metal 2006 idroscalo - milano. di fronte a oltre 6000 fans.

2007

registrazioni del nuovo album della strana officina “the faith” .

intenso tour estivo in tutta italia.

2008

dirige la produzione artistica del box lp,contenente ristampe e materiale inedito della strana officina.

tour estivo con i sottopressione band simbolo dell’hardcore italiano,

strana officina intenso tour invernale.

2009

the sweat debut album. registrato e prodotto al larione 10 di firenze, masterizzato da luie theran al marcussen mastering (holliwood,ca). tour support in italia.

strana officina tour indoor.

2010

strana officina nuovo album “rising to the call” pubblicato in italia ed europa (canali digitali. nel resto del mondo) intenso tour italiano a supporto del disco.

entra a far parte della band octopuss, capitanata dal bassista marco”garrincha”castellani della band le vibrazioni. octopuss in supporto ai deep purple allo stadio mirabello di reggio emilia.

2011

i first experience (vedi bio anno 1989), tornano sul palco dopo 20 anni.

la band cambia nome in t.r.e.s. entra in studio e pubblicala l’album “tres”: 10 brani di improvvisazione tra blues,funky,psichedelia e rock.

registra le parti di batteria e produce il disco postumo dei fratelli cappanera fabio e roberto iniziato nel 1992 e mai pubblicato per la loro scomparsa. l’album “cuore blues rock’n’roll” viene definito album dell’anno dai maggiori magazine ed esperti italiani del settore.



2012

suona ed e’ co-compositore della colonna sonora dei “i piu’ grandi di tutti” film di carlo virzi’ prodotto da indiana production e motorino amaranto. rolando si occupa inoltre della preparazione tecnica per l’attore alessandro roja che impersonifica il ruolo del batterista.

registra l’album di dario cappanera “code of discipline”. in tour con frankie li causi al basso (negrita).

2013

tour estivo con andrea appino cantante ed autore degli zen circus. l’artista promuove l’album ”il testamento” (la tempesta/universal).

intenso tour in giro per i migliori palchi italiani tra giugno e settembre.

in uscita a marzo il live album con 5 brani inediti dei tres registrato al the cage theatre di livorno.

lascia la band octopuss.

inizia la preproduzione per il secondo album di andrea appino e per il terzo album dei t.r.e.s.

a settembre i t.r.e.s. suonano all’interno del gazebo di livorno nella suggestiva terrazza mascagni partecipando al playing for change day: concerti in tutto il mondo in contemporanea collegati via web e destinati alla raccolta di fondi per la fondazione playing for change che si occupa della costruzione e del finanziamento di scuole musicali in paesi disagiati di america latina, africa, australia ed indie. roberto luti (chitarrista dei t.r.e.s.) e’ da anni parte e colonna del progetto.

2014

la strana officina pubblica un box contenente 4 cd con tutti i lavori della band a partire dal 1978, con materiale inedito e brani live. la band suona in giro per l’italia 10 concerti tra dicembre e gennaio a promozione dell’uscita.

2015-2016

a gennaio 2015 registra il secondo album di andrea appino.

a febbraio 2015 registra terzo album dei t.r.e.s. in uscita autunno 2015.

il 26 maggio 2105 nei negozi “grande raccordo animale” di andrea appino (picicca/sony music) ed il 2 giugno 2015 comincia tour estivo di circa 30 concerti in tutta italia fino a settembre.

esce ad ottobre 2105 il terzo album in studio dei t.r.e.s. “queen of the water”.

esce il 3 dicembre 2015 in tutte le librerie la biografia ufficiale della strana officina “batti il martello” (crac edizioni). la band suona in giro per l’italia 10 concerti tra dicembre 2015 e gennaio 2016 a promozione dell’uscita.

t.r.e.s in concerto per alcuni show in italia.

a novembre la strana officina entra in studio per la preproduzione e registrazione di alcune nuove tracce.

a dicembre 2016 la strana officina annuncia l’uscita di un nuovo album entro la fine del 2017 pubblicando il 27 dicembre il brano inedito “the wolf within” e facendo seguire alcuni concerti.

2017

la strana officina suona in alcuni club italiani a promozione del nuovo brano “the wolf within” inserendolo nella tracklist del concerto.

ad aprile uscira’ un secondo brano inedito seguito da un’altra serie di concerti e nell’estate la band entrera’ in studio per registrare il nuovo album.

Massimo Gemini

Massimo Gemini

- Corso di sax -

11/05/1974, fin da bambino mostra molto interesse per la musica, e all'età di 8 anni si approccia ad essa grazie al fratello che suona la chitarra.

Si dedica alla musica cantando, suonando un poco le tastiere e la chitarra ma, solamente all'età di venti anni nel 1994 decide di suonare il sassofono, strumento per il quale scopirà un amore particolare e una dedizione estrema.

Ha così iniziato il suo percorso di studio da autodidatta, successivamente ha frequentato la scuola Siena Jazz fino al terzo corso di diploma ordinario.

Durante gli anni ha studiato con Dimitri Grechi Espinoza, Andrea Pellegrini, Klaus Lessman, Silvia Bolognesi, Francesco Petreni, Alessandro Giachero.

Nel 1995 entra a far parte del gruppo SNAPORAZ con cui collabora alla registrazione della colonna sonora del film "OVOSODO" di Paolo Virzì, nello stesso anno il 1997 registra "OVOSODO E IL RITORNO DELLA MICRONITE", disco che esce per "NOYS" Sony Music.

Partecipa come attore e collabora alla realizazione della colonna sonora del film "BACI E ABBRACCI" di Paolo Virzí, nel 1999 registra "TANTALANA" disco che esce sempre per "NOYS" Sony Music.

Nel 2006 incomincia la collaborazione con il cantautore NIki La Rosa con il quale registra i dischi "INTRIO", "LONDON JOURNEY" ed "US".

Ha collaborato e suonato con molti musicisti e gruppi locali tra cui: GUERRILLA FARMING, CARNEIGRA, BIMBO, FANTOMATIKORCHESTRA, MAGICABOOLA BRASS BAND, ONE EAT ONE, BETTA BLUES SOCIETY, BLOOD BROTHERS, PIERO PERELLI, MARCO BACHI, ROBERTO LUTI, BOBO RONDELLI.

Francesco Bucchioni

Francesco Bucchioni

- Corso di batteria -

Laureato in batteria e percussioni jazz c/o il conservatorio P. Mascagni di Livorno, Comincia a suonare la batteria nel 1996 influenzato dalla musica Grung / Punk in partcolar modo dei Nirvana, Pearl Jam e Green Day. Ascolta ed apprezza sempre in quel perido,  band progressive metal come i Dream Theater, Attack, Stratovarius.

1997 - Fonda insieme agli amici Enrico Pistoia e Niccolo’ Mazzantini la band Appaloosa con la quale suonerà fino al 2000 per poi lasciare il posto all’amico Marco Zaninello.

2002/2004 - Fonda insieme al bassista Emiliano Morelli un duo rock progressive jazz sperimentale i Koi con il quale si esibisce in numerosi palchi della Toscana. Aprono il concerto ai  One dimensional man di Pier Paolo Capovilla presso il rinomato locale Italiano “ The Cage “ a Livorno. In seguito si aggiunge al gruppo Il chitarrista jazz Martino Rappelli.

2002 - Comincia lo studio della batteria Jazz  prendendo qualche lezione privatamente con Piero Borri, Daniele Paoletti ed Andrea Colli.

2007 - Si laurea presso l’universita’ degli studi di Firenze in “media e giornalismo” sotto la facoltà di scienze politiche con 99/110 ed un mese dopo si trasferisce a San Diego in California dove proseguirà gli studi del jazz e in paticolar modo del latin jazz con l’amico e maestro Dylan Savage. Lavora con numerosi musicisti della scena californiana in particolar modo con: Irving Flores, Denny Weller, Alejandro Carballo, Nengue Hernandez, Bill Caballero, Evona Washinski, Daren Wagner, Nat Jarell e molti altri. Suona in jam session con il trombettista Gilbert Castellanos presso il locale “ the Onyx room “

2009 - Rientra in Italia a Livorno, sua città natale, e conosce l’amico pianista / compositore Mauro Perigozzo con il quale insieme a Mirco Capecchi fondano il trio latin jazz Cuba Connection con il quale registra un disco di musiche originali di Perigozzo intotolato Moments. Compone il pezzo Sparks presente nel disco.

2009 - Entra a far parte della band Livornese di matrice Folk dei Licantropi con il cantautore Andrea Landi, Alberto Bindi e Andrea Convalle.

2009 - Collabora con l’amico pianista / compositore Matteo Rainieri al Matteo Rainieri duo con il quale girano diversi jazz Club Italiani per citarne uno l’Around Midnight a Salerno.

2012 - Suona insieme al Maestro Mauro Grossi  Live in diverse occasioni.

2014 - Pubblica il suo metodo di batteria scritto in collaborazione con Rolando Cappanera e Accademia musicale Chorus intitolato “ Metodo di Batteria Vol 1 “ .

Al momento Francesco Vive a Livorno e continua a collaborare con nuemrosi musicisti jazz, per citarne alcuni: il Maestro Mauro Grossi, Mauro Perigozzo, Matteo Rainieri, Daniele Gorgone, Matteo Anelli, Mirco Capecchi, Nino Pellegrini, Greta Ciurlante, Michela Lombardi, Fabio Di Tanno, Andrea Garibaldi, Luca Giberti, Piergiorgio Piras, Luigi Pieri, Andrea Fascetti, Piero Frassi, Fabrizio Balest, Matteo Fusaro, Lucia Fiorentini, Marco Pomponio, Francesco Menici, Matteo Scarpettini e molti altri ancora.

Piergiorgio Piras

Piergiorgio Piras

- Corso di chitarra classica -

Nasce a Grosseto il 3 luglio 1993, dapprima incuriosito dalla passione di suo padre Carlo, per intraprendere la didattica della musica.

A 12 anni si avvicina alla chitarra, inizialmente con il Blues e successivamente inizia a seguire delle lezioni di Chitarra Classica dal Maestro Francesco Catalucci, noto musicista livornese.

Nel 2007 decide di iniziare a studiare in maniera approfondita lo strumento, superando l’esame di ammissione alla classe di Chitarra Classica, presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Pietro Mascagni” di Livorno, seguito dal noto Professore Nuccio D’angelo.

Gli studi accademici intrapresi all’Istituto Mascagni gli offrono l’occasione di esibirsi da solista, in ‘ensemble’ ed in formazioni orchestrali.

Dopo aver conseguito la maturità, decise di seguire parallelamente al corso di chitarra classica il triennio di chitarra Jazz diretto dal Professore Mauro Grossi, permettendogli di studiare con insegnanti quali: Franco Ceccanti, Lucio Ferrara e Riccardo Bianchi.

Nel 2017 si diploma in Chitarra Classica presso il conservatorio P. Mascagni.

Virginia Di Maggio

Virginia
Di Maggio

- Corso di canto -

Inizia lo studio del canto all'età di 13 anni con vari insegnanti, esibendosi in numerosi concorsi canori in tutta Italia (come il TourMusicFest, Oltre voce ecc..) vincendone anche alcuni.

Nel 2009 partecipa al concorso FestivalSong a Livorno, presso il  teatro delle Commedie , con la cover “Portati via” di Mina , si qualifica per la finale e il brano viene inciso su CD e trasmesso da Radio incontro (Pisa) per un anno consecutivo.
Nell’ Ottobre 2012 prende lezioni di canto da Silvia Spagnoli, insegnante del metodo Speech Level Singing.

Nel novembre 2012 si iscrive alla Wos Academy di Alex Mastromarino (Livorno), dove studia tecnica vocale VMS, solfeggio,ear training, pianoforte moderno, coro, fonetica inglese, repertorio e molto altro ancora, con insegnanti di rilievo e fama Nazionale (Alex Mastromarino performer protagonista di numerosi musical di successo, tra cui Aladin, Jersey Boys e molti altri), Matteo Becucci (vincitore della seconda edizione di X Factor, noto cantautore e performer di musical), Alex Bimbi (insegnante di pianoforte,diplomato al CPM di Milano diretto da Franco Mussida), Marco Baracchino (chitarrista , produttore e turnista livornese che vanta numerose collaborazioni con artisti Nazionali e Internazionali) e altri ancora.

Nel Maggio 2013 partecipa allo stage di una settimana presso l’accademia musicale di Saint-Vincent, con gli insegnanti Grazia di Michele, Gabriella Scalise, Luca Pitteri e Fabrizio Palma (noti insegnanti di canto e giudici a “Amici di Maria De Filippi”).

Nell’Ottobre 2014 si iscrive al corso di Licenza Didattica presso il VMS di Loretta Martinez in Milano dove nei due anni a seguire studia Tecnica vocale con Rosella Di Giorgio,  stile, ear training ed armonia con Andrea Leprotti, Ritmo con Fiore Garcea, interpretazione con Stefania Pepe e Paolo Cresta, coro con Gianluca Sambataro ed infine pianoforte con Gabriele Bernardi, superando l’esame finale col quale si abilita all’insegnamento. 

Sempre nel solito anno ottiene il Diploma in  “Popular Music Theory – grade 5″ valido a livello Europeo, rilasciato dalla West London University. Negli anni ha partecipato a numerosi  stage di canto e interpretazione tenuti da professionisti del teatro e della discografia italiana, quali Fabrizio Romagnoli, Marcello Balestra, Paolo Vallesi, Loretta Martinez e molti altri.

Alex Bimbi

Alex Bimbi

- Corso di pianoforte e tastiere -

Si avvicina alla musica sin da piccolo cominciando a studiare pianoforte all'età di 11 anni con insegnati della sua città natale, Livorno.

A 16 anni comincia ad esibirsi nei locali della Toscana in varie formazioni e situazioni Live di vario genere e ambiente musicale. La sua voglia di approfondire gli studi lo porta a trasferirsi a Milano dove si Diploma nel 2008 al C.P.M di Milano con gli insegnati Massimo Colombo e Fabio Nuzzolese nel corso di Laurea Bachelor in Pianoforte e Tastiere /Pop Rock.

Parallelamente studia con Walter Savelli ( Storico pianista di Claudio Baglioni ) dove approfondisce lo studio del linguaggio  "Pop Pianistico”. 

Ha suonato con David Garrett ( Famoso Violinista Tedesco ) nelle trasmissioni Rai durante il “Festival Lirico” su Rai 1, e nella trasmissione Quelli che il Calcio su ( Rai 2 ) dove ha accompagnato Marco Mengoni nel tributo ad Amy Winehouse nel famoso Brano Back to Black.

Ha partecipato e condiviso il palco come tastierista con Irene Fornaciari agli Wind Music Award su Italia 1, Tony Maiello Trl music Awards; nel 2010 collabora come Tastierista con la casa Discografica “Non ho l’età” di Mara Maionchi nella realizzazione del Disco di Pablo Ciallella con direzione Artistica di Franco Mussida.

Dal 2012 è il direttore musicale e Pianista dello spettacolo “L'ugualizzatore” dell'imitatore Leonardo Fiaschi  ("Tale e Quale  Show"  Colorado Cafè e R 101 )

 Collaborazioni attive con Paolo Ruffini  -Voci sole- ( Nido del Cuculo )   Lorenzo Iuracà (X Factor 7)  Five Sister (X Factor 4) Valentina Caturelli (The Voice Of Italy 3)   Andrea Maestrelli ( Rusty Records )  Alex Mastromarino (MUSICAL PERFORMER) e il Centro Professione Musica di Milano di Franco Mussida.

Direttore Musicale dello spettacolo "Shrek- Nel regno di Molto Lontano", 2014/2015 2015 / 2016 in scena al Teatro "C. Goldoni" di Livorno, sotto la regia di Elena Turchi.

dal Gennaio 2017 Pianista e Tastierista della "New Tuscany Orchestra".

Dal 2007 è docente nelle principali Scuole elementari statali di Milano e Livorno dove segue i Corsi di Propedeutica Pianistica. 

Dal 2012 al 2016 è docente di Pianoforte Moderno nei corsi ACCADEMICI e Privati alla Wos Academy di Livorno

da Gennaio 2017 e Docente dei Corsi di Tastiere /Pianoforte Moderno presso L'Accademia Musicale CHORUS di Livorno

Chiudi

Sono aperte le iscrizioni per l'anno accademico 2017 - 2018.

Vuoi fare una prova gratuita senza alcun impegno?

Chiamaci allo 0586 881 305 oppure invia una email a info@chorusaccademiamusicale.it. Deciderai successivamente se iscriverti al tuo corso preferito !

Quali strumenti ?

  • Chitarra elettrica - rock, blues, jazz
  • Chitarra classica
  • Chitarra acustica fingerstyle
  • Canto moderno
  • Batteria
  • Basso elettrico
  • Contrabbasso
  • Pianoforte moderno e tastiere
  • Violino
  • Violoncello
  • Sax
  • Ukulele

Collettivo

  • Home Recording
  • Musica d' insieme
  • Inglese

Tipi di Corso

Chorus Light

Se vuoi iniziare lo studio di uno strumento o approfondire le tue conoscenze con poco tempo a disposizione, Chorus Light è il corso pensato per te. Prevede 2 lezioni individuali al mese

Chorus Duo

Siete due amici e volete studiare uno strumento insieme? Chorus Duo vi permette di farlo a costi contenuti Prevede 4 lezioni di coppia al mese

Chorus Intensivo

Pensato per chi della musica vuole saperne sempre di più. E' il corso intermedio in termini di impegno e di costi. Prevede 3 lezioni individuali al mese

Chitarra collettivo

Prevede 4 lezioni collettive al mese (min.3 - max.6 partecipanti)

Chorus Individuale

Ideale per chi vuole affrontare lo studio di uno strumento con programmi personalizzati e l'assistenza costante degli insegnanti. Prevede 4 lezioni individuali al mese

Inglese

Un Corso di inglese applicato alla musica con insegnante madrelingua, ideale per cantanti e non solo... Prevede 4 lezioni collettive al mese (min.3 - max 6 partecipanti)

Chorus Plus

Vuoi studiare anche un altro strumento? ...puoi aggiungere al tuo corso 2 lezioni di uno strumento a tua scelta!!!

Teoria/Solfeggio

E' un corso rivolto a chi desidera approfondire i temi della teoria musicale e/o del solfeggio. Prevede una lezione individuale al mese.

Dove Siamo

Chorus Accademia Musicale

Via Cimarosa, 171 - L I V O R N O
Aperto Lun-Ven 14:30 / 20:00
(mattina o Sabato su appuntamento)


Tel. :  0586 881 305

Cell. :  348 2936 748

Email :  info@chorusaccademiamusicale.it

Chorus pagina Facebook Pagina Facebook

Scrivici

*Nome:
*Email:

Accetto condizioni sulla privacy
*Messaggio